L’ESPLANADE DE LA DÉFENSE DIVENTERÀ UN PARCO URBANO

L’Esplanade de la Défense, presto ricoperta di alberi e fiori? È infatti il ​​progetto di Paris la Défense, che ha nominato il gruppo di gestione del progetto incaricato di portare fuori dal suolo questo parco urbano di sette ettari.

Paris la Défensesta preparando un monumentale progetto urbanistico. Il quartiere degli affari desidera riqualificare la sua  spianata per creare un parco urbano di sette ettari . È l’architetto paesaggista Michel Desvigne che è stato scelto per guidare il gruppo di gestione del progetto che rivoluzionerà questo paesaggio tetro tra i bacini Agam e Takis.

L’amministratore delegato di Paris La Défense spiega il progetto messo in atto. “  Stiamo per trasformare in profondità gran parte dell’asse storico, lungo quasi 600 metri. Questo progetto su larga scala porta con sé una dimensione ecologica molto forte e mira anche a offrire un piacevole spazio paesaggistico a tutto il nostro pubblico. Abbiamo deciso di affidarlo al team di Michel Desvigne, paesaggista riconosciuto per la sua capacità di decifrare e ripensare le strutture di città e territori ”  rivela Pierre-Yves Guice .

Non si tratta però di capovolgere tutto: ci sono delle specifiche precise da rispettare. Pertanto, il futuro parco deve tenere conto e preservare ”  la dimensione del patrimonio dell’Asse, lavorando per rispettare e rivelare l’eredità di Dan Kiley  “, l’uomo che ha progettato l’Esplanade nel 1972.

Questo parco urbano dovrebbe consentire di “  rafforzare la presenza di piante e biodiversità  ” in questo spazio urbano. Inoltre, questo parco deve adottare ”  una scrittura semplice, durevole, economica: a favore del riutilizzo dei materiali, facilitando la gestione a lungo termine, conservando il più possibile la vegetazione esistente  ” migliorando ” il comfort degli utenti (ombra, freschezza ).)  ”.

Sfortunatamente, non vedremo ancora questo nuovo spazio. Dobbiamo aspettare fino al 2023 per vedere l’ inizio dei lavori . In effetti, il team responsabile della progettazione di questo parco dovrà prima sperimentare e trovare soluzioni a molti problemi: originariamente si pensava che il quartiere degli affari non fosse coperto da vegetazione e “l’  ambiente non è favorevole alla creazione di un parco ” , ha  ammesso Pierre- Yves Guice. 

“  L’idea è di rendere questo sito minerale e un po ‘datato più piacevole e vivibile. Rispetteremo alcune componenti del progetto di Dan Kiley, mantenendo il ritmo della camminata. Poi, lavorando su tutto ciò che è andato male, in particolare questa grande presenza del minerale, il rivestimento a secco. Vogliamo sviluppare la vegetazione o anche i bacini d’acqua  “, spiega.

Per questo progetto è stato stanziato un budget di 30 milioni di euro , che sarà realizzato in più fasi e consegne, la prima delle quali dovrebbe avvenire nel 2026, se tutto andrà come previsto.

Booking.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>